Ogni stagione, in natura, ha le sue peculiarità.  L’inverno arriva silenzioso, e avvolge tutto in un manto freddo:  le montagne si svuotano dal clamore dei suoni estivi e primaverili, e l’autunno viene lentamente sostituito mentre le foglie cadono dagli alberi. Se tutto va come deve andare, in montagna nevica, e non poco. 
 
Tra le regioni più interessanti dal punto di vista dei paesaggi invernali si annovera l’Abruzzo, ove faggi secolari e pendii dalle trame delicate  creano scorci meravigliosi. 
 
In quattro giorni immersi tra le faggete silenziose, cercheremo di vedere e fotografare nel loro ambiente naturale gli animali  che popolano questi ambienti:  il cervo nobile, grande e maestoso, è una delle specie più comuni e facili da incontrare; il camoscio appenninico, un delicato endemismo, durante l’inverno scende dalle alte quote e diventa più facilmente osservabile. Il lupo appenninico, fantasma dei boschi, si rende un po’ meno elusivo.
 
Viaggio nella natura selvaggia del parco, una magia sensibile e delicata

Tre giorni immersi nella splendida ed incontaminata natura della Slovenia meridionale. Ci dedicheremo alla fotografia della ricchissima fauna locale. Effettueremo anche sessioni di fotografia paesaggistica e macro alla lussureggiante flora selvatica presente.Il workshop è aperto sia a fotografi principianti che a quelli più evoluti.
Per ricevere il pdf informativo: info@antoniomacioce.it